godo
Verona
Veneto
Le mie mostre
MUSEOGODO
2 Mar 2019 - 17 Mar 2019
Villa Carlotti, Caprino Veronese, Vr, Italia
VeronaRisuona - Criptografie - XIV edizione
2 Giu 2019
Forte San Briccio, Lavagno, Vr
Biografia
La mia vita artistica inizia imprecisamente agli inizi del liceo. Ciò che ho fatto nei primi anni lo considero un grande esercizio polistrumentale: dalla poesia alla pittura, dalle partiture al teatro e la sceneggiatura. Ho sfruttato per anni ogni mezzo possibile per cercare di non fare quello che nella vita avrei dovuto fare, cioè il fisico. Dopo il liceo e fisica ho iniziato a lavorare come artista. Ho ricercato la verità di ciò che avevo attorno senza riuscire a metterla sulla tela, ho migliorato la mia tecnica dimenticandomi del resto. Fino a quando ho scovato la tenerezza nell'ambiguità: nel pianto di un uomo seduto con i pantaloni calati sul water; negli urli festaioli e malinconici dei miei amici ubriachi, e nel ricordo della vasca di un bagno piena di vino, piscio, cenere, sperma e lacrime. Le mie mostre, i miei profili social hanno iniziato a chiamarsi in quel momento Museo Godo. Per la mia volontà di dare al pubblico quello di cui io ho goduto, e godo ancora, in modo carnale. Perché nei musei c'è spesso troppo poco godimento e troppa austerità, che riempie tutto uniformemente di sacralità allontanando l'arte dalle persone e dal suo primario significato. Tra le altre mostre collettive in questo periodo ho la possibilità di organizzare una personale che mi permette di vivere in povertà ma di pittura. E successivamente inizio a lavorare alla serie di pacchetti di sigarette, che mi mostrano finalmente solo e indifeso, di fronte a tutte le mie responsabilità disattese.

Opera in concorso

2019
costruzione polimaterica in legno compensato, acciaio inox, plexiglass, colore acrilico, carta e led
210 cm x 76 cm
x 65 cm