ABYA

Edizione: 
2018
Larghezza: 
100
Altezza: 
140
Anno Opera: 
2017
Tecnica
OLIO SU TELA
Descrizione
Perché io sono colei che è prima e ultima Io sono colei che è venerata e disprezzata, Io sono colei che è prostituta e santa, Io sono sposa e vergine, Io sono madre e figlia, Io sono sterile, eppure sono numerosi i miei figli, Io sono donna sposata e nubile, Io sono Colei che dà alla luce e Colei che non ha mai partorito, Io sono colei che consola dei dolori del parto. Io sono sposa e sposo, E il mio uomo nutrì la mia fertilità, Io sono Madre di mio padre, Io sono sorella di mio marito, Ed egli è il figlio che ho respinto. Rispettatemi sempre, Poiché io sono colei che da Scandalo e colei che Santifica. Inno a Iside Rinvenuto a Nag Hammadi, Egitto; risalente al III-IV secolo a.C L'uomo, il principio maschile, sembra essere completamente escluso dal simbolismo primitivo, probabilmente in quanto il meccanismo della fecondazione non era conosciuto, e sempre secondo Neumann, è su questo che si fonda il concetto di vergine legato alla Grande Madre