Anemone

Edizione: 
2019
Larghezza: 
80
Altezza: 
50
Anno Opera: 
2019
Tecnica
linoleumgrafia, puntasecca, monotipo, spray e collage su carta giapponese intelata
Descrizione
Il dittico è il risultato di una ricerca che muove la sua indagine sulle forme della natura e, più nello specifico, sui fiori. La sintetizzazione delle immagini porta al recupero di forme semplici e primarie, tanto da smaterializzarsi fino a perderne il loro significato originale, diventando fluide. L'immagine archetipata del fiore viene tradita dalla scelta di prendere in esame l'anemone, che nella simbologia popolare è associato all'idea di leggerezza e fragilità. Vuole essere inoltre un rimando alla classicità e alla mitologia, dove si racconta che sia nato dal sangue di Adone, per volere di Venere, diventando il simbolo di un amore spezzato. La stampa d'arte ha sempre servito i testi antichi, illustrandoli, ed in un certo senso il lavoro vuole essere una celebrazione di questa pratica, ma allo stesso tempo se ne distoglie diventando un'immagine minimale ed astratta che indaga la forza delle forme e la bellezza delle stesse.