Astrazione 2

Finalista
Edizione: 
2019
Larghezza: 
49,5
Altezza: 
66
Anno Opera: 
2019
Tecnica
Acquaforte - Acquatinta
Descrizione
L'opera è una stampa calcografica ottenuta da un’incisione su lastra di zinco. Fa parte di una serie di incisioni astratte, tutte realizzate sul retro di lastre già utilizzate per precedenti lavori. La continua perdita di protezione posta sul retro ha generato, con la morsura in acido, effetti imprevedibili e profondamente segnati dalla sua erosione. Attraverso mie ulteriori lavorazioni ho focalizzato l'attenzione nel suo centro, punto critico in cui analizzo le fragilità che ogni cosa possiede e spesso nasconde, come il retro di un'opera, che non si mostra mai e rimane sempre nell’oscurità. In questa rappresentazione viene quindi valorizzata l’erosione della materia, il lento e naturale consumarsi di un elemento, che ad un certo si esprime attraverso crepe e abrasioni della superficie, come se le criticità nascoste si liberassero distruggendo lo strato che le costringe.