Danae

Edizione: 
2015
Larghezza: 
70
Altezza: 
110
Anno Opera: 
2014
Tecnica
Mista su tela
Descrizione
Il riferimento alla Danae dell'opera è reso evidente dalla linea dorata che attraversa il quadro, che scende dall'alto come la pioggia e poi si fonde con la figura, unendosi alle sue stesse linee compositive. È possibile individuare in quella che appare a prima vista come una figura astratta alcune forme riconducibili ad una struttura vaginale mista alla figura iconica del “nido”. La figura nel complesso lascia l’immagine di un atto intimo e profondo, che riesce a caricarsi anche di una certa carica erotica. Il tentativo di osservare la Danae da un punto di vista differente diventa uno sguardo che cerca di andare in profondità: la “pioggia d’oro” entra nel cuore della figura e in essa scompare. Ciò che ne rimane è ancora una volta il fulcro, isolato nel mezzo del dipinto, quasi imprigionato quanto lo era la Danae stessa al momento del suo incontro con Zeus.