De-Generazione #31

Edizione: 
2019
Larghezza: 
70
Altezza: 
100
Anno Opera: 
2019
Tecnica
stampa UV su plexiglass
Descrizione
Nel corso di un secolo, la riviera adriatica settentrionale è stata trasformata dal fenomeno turistico di massa, che ha indotto una profonda trasformazione sia nel paesaggio che nella vita dei suoi abitanti. Creando un dialogo tra immagini che provengono da questo stesso luogo, ma che appartengono ad epoche diverse, l’identità dei membri della mia famiglia si mescola con degli oggetti ambigui, come fontane spente, scheletri di ombrelloni, piante incappucciate da teli, passerelle impercorribili, boe che galleggiano sulla sabbia, e altro ancora. Questa “giuntura alienante” tra soggetti apparentemente disparati è una metafora rappresentante il processo di questo fenomeno e l’impossibilità di fuggire dagli effetti sia fisici che psicologici che ci coinvolgono. Il risultato è una narrativa minimalista permeata da un senso di attesa infinita, che si manifesta tramite dei “montages” fotografici: termine che suggerisce l’esistenza aggiuntiva del tempo, che può essere piegato e condensato.