Dodici stati di un ricordo nel tempo e nello spazio

Edizione: 
2016
Larghezza: 
40
Altezza: 
31
Profondità: 
37
Anno Opera: 
2016
Tecnica
Resina poliestere, epoxy, fibra di vetro, stucco poliestere, acrilico, colori acrilici e ad olio.
Descrizione
Che cos'è il tempo? Che cos'è un ricordo? Come posso immaginarmeli? L'opera che propongo al concorso ruota attorno questi cruciali quesiti. A mio parere il tempo ed il nostro essere ormai hanno una dimensione liquida, incostante. In un certo momento hanno una forma, poi bruscamente cambiano in un modo quasi imprevedibile, e così ci ritroviamo anziché qualcosa di solido, delle parvenze fluttuanti, delle onde che vibrano. Uno stato si sovrappone a quello precedente ed il nostro essere ed i nostri ricordi sono il risultato di questa costante addizione. La mia ricerca artistica si situa in questa dialettica: come posso dare forma e concretezza al senso del tempo presente e quali sono le metodologie artistico-creativo più efficaci per esprimere al meglio questo concetto. Come conseguenza, ho ricercato costantemente il metodo più idoneo per realizzare questa, e le future opere su questo tema.