Friabili Testimoni di Perverse Fantasie per S-Colpire la Natura

Edizione: 
2019
Larghezza: 
30
Altezza: 
20
Anno Opera: 
2019
Tecnica
fotografia digitale
Descrizione
Friabili Testimoni di Perverse Fantasie per S-Colpire la Natura è un’opera-azione artistica che indaga il rapporto tra creazione e distruzione sociale del concetto dell’abitare l’habitat, tra vita e morte. Un ciclo che si innesca senza un fine temporale, ma che ci attraversa nel tempo della nostra esistenza, interferendo con il carattare dei luoghi che abitiamo. In questo percorso in cui la ricerca del soggetto precede la creazione dell’oggetto, sono state prese in considerazione alcune caratteristiche, a prima vista periferiche, della società del terzo millennio come la costruzione completa o parziale di grandi edifici, l’abbandono, e in alcuni casi la completa distruzione. Questa nuovo respiro , in cui l’architettura pulsa di costruzione e distruzione in tempi molto brevi (nell’arco di sei mesi può sorgere un palazzo dove prima c’era un altro palazzo) ha creato un’attrito su cui si è incentrato il soggetto della ricerca: gli eco-mostri pugliesi, prodotto dell'abuso e dell'incuria