La banchina

Edizione: 
2019
Larghezza: 
98
Altezza: 
30
Profondità: 
20
Anno Opera: 
2019
Tecnica
Legno, vernice, ferro e figurini.
Descrizione
I pezzi di legno da cui è composta "La banchina" sono recuperati sulle rive del mare: erano parte della struttura di gozzi, imbarcazioni lignee impiegate dai pescatori per intraprendere battute di pesca, che trattengono al loro interno il racconto di chissà quante vite. Ma queste storie continuano anche dopo la loro stessa morte continuando a vivere abbandonati in luoghi disparati e lontani dal loro iniziale destino. L’artista unisce questi frammenti come se fossero i tasselli di un puzzle, ciascun pezzo ha un'unica forma che va ad incastrarsi esclusivamente con un altro preciso pezzo fino a risalire alla configurazione originaria, annullando totalmente la vecchia struttura del gozzo. Ciò che accomuna la vecchia e la nuova costruzione è un detentore. Ma l’anacoreta pescatore del gozzo in questo assemblage viene sostituito da figurini viaggiatori, sottolineando le misere dimensioni umane in relazione alla grandezza tangibile e spirituale del mare (luogo di viaggi fisici e mistici).