La Sensualità Di Un Radicchio Trevigiano

Edizione: 
2018
Larghezza: 
60
Altezza: 
80
Anno Opera: 
2017
Tecnica
Penna acquerellata su carta avorio
Descrizione
"La sensualità di un radicchio trevigiano" è la conclusione di un percorso intrapreso in merito alla concezione figurativa dello stesso ortaggio. Il dittico rappresenta il risultato finale di una selezione tra le 100 opere realizzate con l'utilizzo di tecniche diverse tra cui olio, fusaggine e china. L'artista ha oltrepassato la rappresentazione predefinita del radicchio, focalizzandosi sul suo nucleo, che ricorda l'apparato genitale femminile. In questo senso, esso rappresenta il nido, l'inconsapevolezza e l'intimità. Questa viene a contatto col mondo esterno attraverso l'acqua, che ricorda la placenta materna in linea con la metafora femminile. E' appunto l'acquerello a rappresentare il contatto con l'esterno nell'incontro con l'inchiostro della penna. L'artista vuole quindi invitare lo spettatore a interpretare in modo nuovo ed originale la realtà che gli è familiare in modo da scorgere profondità e poesia in fondo all'abitudinario e all'ordinario.