La Traversata

Edizione: 
2019
Larghezza: 
70
Altezza: 
70
Anno Opera: 
2018
Tecnica
modifiche chimiche su pellicola analogica, incisione su carta fotografica montata su dibond (sp 3mm) con retrotelaio in metallo
Descrizione
L'opera rappresenta un gruppo di mante che cambiano direzione, che attraversano le acque in cerca del nuovo. La tematica trattata, sia per la tecnica utilizzata che per la simbologia intrinseca, è quello della trasformazione. La pellicola analogica è stata chimicamente modificata utilizzando sostanze di uso comune (in questo caso una miscela di acqua e cloro) che ha creato lo sfondo dentro cui nuotano le mante disegnate, incise, graffiate sulla carta fotografica che, montata su supporto rigido, diventa una nuova matrice incisoria. L'opera è quindi una fusione tra ricerca grafica e fotografica. Infatti la fotografia costituisce lo scenario entro cui gli elementi (che sono forme organiche provenienti da un immaginario onirico ricco di simboli, che attingo a un mondo interiore), si muovono, ribaltando la tradizionale funzione dei due strumenti: mentre le forme acquistano una strana consistenza reale, l'immagine sottostante sembra designare un ambiente irreale.