Lacrimae Rerum (Quella sera in cui la mia macchina non volle correre perché cosciente dell'emergenza climatica)

Edizione: 
2019
Larghezza: 
20.5 cm
Altezza: 
15 cm
Anno Opera: 
2019
Tecnica
Tempera su fotografia
Descrizione
Lacrimae Rerum, letteralmente “lacrime delle cose”, è una celebre espressione latina presente all’interno dell’Eneide di Virgilio. L’opera vuole ricontestualizzare questa frase trasportandola nella nostra società ipertecnologica, immaginando un futuro prossimo in cui le macchine stesse si “intristiranno” una volta coscienti dell’oblio verso il quale l’uomo sta trascinando il pianeta attraverso l’utilizzo sfrenato delle sue invenzioni.