Miniere celesti

Finalista
Edizione: 
2013
Larghezza: 
80
Altezza: 
60
Anno Opera: 
2013
Tecnica
Sperimentare tecniche, materiali e supporti diversi
Descrizione
La mia ricerca artistica consiste anche nella continua sperimentazione di tecniche e materiali. Lo smalto acrilico è la tecnica che preferisco e che più si addice alla mia sensibilità pittorica; soprattutto per ottenere velate luminosità in accostamenti cromatici di timbro forte e omogeneo in cui “scolpire “nella pittura, stratificare elementi primordiali in campi cromatici d'acque e di terre, di natura-cultura. Nell’opera composita “miniere celesti” , a metà tra astrattismo e informale, si rileva e focalizza la particolare elaborazione interiore che diventa espressione innovativa. La validità e peculiarità espressiva della tecnica, del segno e del gesto uniti e sovrapposti, creano in ogni “tassello” dell’opera uno spazio di energia aperto che esplode verso l’esterno, ma sembra comunque ritrovarsi nella composizione successiva.