O

Edizione: 
2016
Larghezza: 
60
Altezza: 
60
Anno Opera: 
2016
Tecnica
Fotografia Analogica
Descrizione
“O” come l’iniziale della parola Orizzonte. “O”, una lettera molto simile ad una forma, quella del cerchio. La parola “Orizzonte” deriva dal latino Horizon-ontis, che a sua volta deriva dal greco Horízōn–ontos; quest’ultima racchiude dentro di se la parola Kýklos, “Cerchio”, assumendo così il significato di “Limite”. L’ orizzonte è un limite mentale, sentimentale, è forma e io non riesco a ignorare l’esigenza di renderlo immagine. Se l’orizzonte è un cerchio noi viviamo al suo centro, senza spesso comprendere, tantomeno accettare che la distanza che ci divide da quel che miriamo è immutabile poiché dipende dal nostro stesso avanzare. “Ancora più in là” è il sussurro che udiamo e non può che apparire come una maledizione senza fine. Ma allora, mi chiedo, da dove deriva la pace che proviamo, quando i ricordi diventano quiete, il tempo aria densa e le domande una brezza leggera? Quando fisso un orizzonte sento di trovarmi esattamente al centro delle cose, ma anche al centro di me stessa.