Reliquia di un suono. Ogni musica ha una traccia

Edizione: 
2019
Larghezza: 
5,5
Altezza: 
7,5
Profondità: 
2,7
Anno Opera: 
2019
Tecnica
mista (sassi, legno, resina, muta di cicala)
Descrizione
Il tempo quando resta sospeso ha un suo suono. L'aria immobile della pineta d'estate, nel caldo del primo pomeriggio fa una sua musica, il canto delle cicale. Un coro intangibile di voci pesanti, che vengono dall'invisibile, l'origine delle quali rimane nascosta fino a quando tra i fili d'erba, sui tronchi e gli aghi dei pini, non scorgiamo fragili, le mute delle cicale. E l'origine di quel suono si manifesta, come un'epifania, racchiuso nella sua ombra: e in questa reliquia silenziosa, finalmente, quel canto risplende ed eternamente risuona. Il lavoro vuole rappresentare con la massima semplicità il fascino dell'origine di un canto, che sentiamo chiaramente, ma che riusciamo ad associare alla sua sorgente solo nel momento in cui essa si mostra timidamente in una traccia, quasi invisibile e silenziosa.