Reperto n.5

Edizione: 
2015
Larghezza: 
30
Altezza: 
45
Anno Opera: 
2015
Tecnica
Fotografia digitale
Descrizione
"Reperto n.5" Fa parte di una raccolta di fotografie intitolata "MU": come il continente sommerso immaginato da J.Churchward nel XIX secolo e come la lettera greca utilizzata in fisica per indicare il micro, l'infinitamente piccolo. Queste due suggestioni ci parlano di un lavoro che vuole essere un dialogo tra il piccolo e il grande, tra realtà e immaginazione, tra figurazione e astrattismo. Queste foto ritraggono avanzi di cibo e vegetali, presi talmente da vicino da sembrare qualcos'altro, ed ecco che il filamento di un finocchio diventa un'alga marina, una fetta biscottata diventa un vulcano e così via. Ho scelto proprio questa immagine tra le altre perché qui il soggetto (una buccia di mandarino) è più riconoscibile che altrove, ma questo non sminuisce la sua ambiguità e anzi la amplifica, e con la sua somiglianza ad un fossile o ad una conchiglia ci parla della struttura che sottende a tutte le forme della natura e ci stimola a divertirci ad immaginare nuove geografie interiori.