Underskin

Edizione: 
2019
Larghezza: 
135
Altezza: 
35
Anno Opera: 
2019
Tecnica
fotografia digitale. Stampa laser su carta giapponese fatta a mano.
Descrizione
Le memorie antiche influenzano il nostro quotidiano, il significato delle nostre insonnie, ansie, paure, sfugge all’analisi logica.Il vissuto non compreso si trasforma in immagine simbolica e appare in sogno nell’attesa di essere svelato.Il Libro Rosso di Jung mi ha condotta a sperimentare una continuità tra coscienza di veglia e immagini oniriche.Entrando nell’ascolto delle sensazioni portate dai sogni ho fatto un disegno ogni giorno e ho cercato quelle stesse sensazioni nelle mie fotografie. In Underskin le immagini si susseguono,in un’alternanza di positivo-negativo, sotto-sopra, alto-basso.Portare attenzione per dare voce e spazio a questo mondo “altro” che così intimamente ci appartiene,significa portare luce alla nostra parte oscura,tracciare linee e dare nuovi confini ad una personale esperienza,nutrire di senso il non-senso.Presenza e riappropriazione,direzione tanto necessaria al nostro frammentato vivere contemporaneo quanto alla conciliazione con l'ombra che ci appartiene.