Water passed by without turning off the light

Edizione: 
2019
Larghezza: 
120
Altezza: 
50
Anno Opera: 
2019
Tecnica
fotografia analogica, 35mm, colore, immersione film in acqua
Descrizione
La società contemporanea sembra respingere i confini che la separano dal disastro ambientale indotto dal riscaldamento climatico. Al confine tra reale e immaginario, la serie “Water passed by without turning off the light” s’iscrive in un progetto più ampio che indaga la sopravvivenza dei ricordi in un mondo sommerso dalle acque, confrontando l’uomo alla propria scomparsa. In questa distopia, frammenti, tracce e ricordi intimi tessono la trama di un racconto collettivo che problematizza la relazione intrattenuta con il nostro pianeta. La fotografia d’archivio, in bianco e nero, interpreta il distacco tra l’individuo e il paesaggio naturale. La fotografia colore, metafora di un territorio sommerso, mette alla prova la resistenza della materia fotografica, tramite l’alterazione del paesaggio e quindi dei ricordi. “Water passed by without turning off the light” spinge l’osservatore a confrontarsi con una memoria intima e collettiva, ma anche con le proprie scelte per il futuro. (40 cm e 70 cm, distanza di 10 cm)